Home Page
Casa editrice
Novità
Catalogo
Autori
Collane e Generi
Appuntamenti
Trailer
Foreign Rights
Contatti


newsletter

 



  Vai al sito www.illibraio.it   
  LO STUDENTE STRATEGICO
Come risolvere rapidamente i problemi di studio
Alessandro Bartoletti
Saggistica
Collana: Saggi di terapia breve
Pagine: 224
Prezzo: € 14.00
In libreria dal: 23 Maggio 2013
Libro  disponibile

   
 
 IL LIBRO  
Chi non si è mai sentito terrorizzato il giorno prima di un’interrogazione o di un compito in classe, o non si è mai fatto prendere dal panico di fronte alle domande di un professore universitario particolarmente pignolo? E quante volte ci sarà capitato di leggere e rileggere un libro di testo senza riuscire a capirne o a ricordarne il contenuto? Tutti, o quasi, abbiamo sperimentato almeno in un’occasione il «blocco dello studente». Ma ci sono casi in cui una semplice difficoltà nello studio o in certe situazioni della vita scolastica si trasforma in un problema apparentemente insolubile, nonostante gli sforzi dei ragazzi, dei genitori e degli insegnanti.
Questo libro propone l’applicazione della terapia breve strategica elaborata da Paul Watzlawick e Giorgio Nardone alle difficoltà degli studenti, spesso intrecciate in modo più o meno profondo allo spettro patologico che include le fobie e il disturbo ossessivo-compulsivo. Dalle «tentate soluzioni» dei genitori di fronte ai deludenti risultati scolastici del figlio – fra cui gli intramontabili «Impegnati!», «Studia di più!» – alle strategie e agli stratagemmi terapeutici più raffinati, l’autore introduce fra i banchi di scuola un approccio paradossale e persino disarmante, ma proprio per questo in grado di aggirare i «blocchi» nell’apprendimento, dall’ansia di fronte a professori e commissioni d’esame alle trappole del perfezionismo «compulsivo», fino all’abbandono degli studi. Oltre a un resoconto teorico degli aspetti psicologici, sociologici e familiari di un ambito d’intervento così peculiare, viene dato ampio spazio alla casistica clinica, da sempre vero banco di prova della «tecnologia» strategica e della capacità del terapeuta di adattarsi al problema di ciascun paziente. In fondo, imparare a cavarsela a scuola è forse l’investimento più prezioso che possiamo fare: perché nella vita, si sa, gli esami non finiscono mai.
 
 
 UN BRANO  
"Ragazzi svogliati che trascinano i pomeriggi fra mille attività tranne che nello studio; studenti universitari parcheggiati per anni in un ateneo indipendentemente dalla difficoltà del corso; bambini irrequieti, incapaci di seguire le lezioni con il resto della classe. Tutti sono accomunati da un denominatore simile: risultati scolastici pessimi (o nulli).
La vera domanda a questo punto è: come si diventa pessimi studenti? E, di conseguenza: perché ci si blocca? In queste pagine affronteremo il problema della performance scolastica dalla prospettiva della psicoterapia breve strategica. Insomma, presenteremo un «armamentario» di soluzioni terapeutiche efficaci che, applicate ai problemi di studio, contribuiscono alla nascita di un vero e proprio studente strategico."
 
 
  L'AUTORE  
Alessandro Bartoletti