Home Page
Casa editrice
Novità
Catalogo
Autori
Collane e Generi
Appuntamenti
Trailer
Foreign Rights
Contatti


newsletter

 



  Vai al sito www.illibraio.it   
  I SEMI DI MILLE RIVOLUZIONI
Alce Nero: storie di ulivi, uomini e api
Lucio Cavazzoni - Gaia De Pascale
Saggistica
Collana: Saggi
Pagine: 144
Prezzo: € 13.50
In libreria dal: 23 Ottobre 2014
Libro  disponibile

   
 
 IL LIBRO  
Questa storia inizia tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento nelle vaste praterie d’America, dove un indiano sioux provò a opporre la forza della visione all’oppressione del suo popolo e del suo ambiente. Inizia nell’Emilia Romagna degli anni Settanta, dove un gruppo di giovani di città decise di inventarsi il proprio lavoro, e imparò così ad amare le api grazie a un eclettico professore di disegno. Inizia sulle colline marchigiane, dove Gino Girolomoni consacrò l’intera esistenza al ripopolamento delle campagne e all’affermazione del biologico come inno alla vita. Inizia ovunque qualcuno decida di abbandonare la strada più semplice per aprirsi a nuove opportunità, perché questa storia, raccontata da Lucio Cavazzoni, presidente di Alce Nero, non è solo una storia, ma mille storie diverse che non smettono mai di iniziare, cambiare, rinnovarsi. Storie che parlano di terre e contadini, panificatori e cuochi, rivoluzioni e fatica, lotte e sconfitte. E ancora ulivi millenari da abbracciare, alveari da scoprire, piantagioni di canna da zucchero da proteggere e terre confiscate alla mafia da restituire alla collettività. Storie, dunque, che parlano di cibo: un cibo bello, buono e vero come ogni cibo dovrebbe essere. Un cibo che racchiude in sé I semi di mille rivoluzioni, perché si fa messaggero dei racconti dei territori che abitiamo e degli uomini che li coltivano, e soprattutto perché è ancora in grado di nutrire davvero.  
 
 UN BRANO  
"A molti sarà capitato di comprare un prodotto direttamente in campagna e di sentirsi dire: «Prenda questo, questo è migliore, lo facciamo per noi. L'altro va al mercato». Nel biologico, semplicemente, questa distinzione non esiste. Ogni cosa si fa per «noi», un «noi» che comprende il produttore, il fruitore, le piante, gli animali, ogni singolo microorganismo del suolo e infine il pianeta intero, nel suo insieme, con i suoi cicli di crescita e trasformazione continua. Il biologico, molto prima di essere un mestiere, è un'idea. Un'idea-forza, nata sull'onda della volontà di un cambiamento radicale."  
 
  GLI AUTORI  
Lucio Cavazzoni
Gaia De Pascale