Home Page
Casa editrice
Novità
Catalogo
Autori
Collane e Generi
Appuntamenti
Trailer
Foreign Rights
Contatti


newsletter

 



  Vai al sito www.illibraio.it   
  LA SCENA INTERIORE
Fatti
Marcel Cohen
Traduzione di Michele Zaffarano
Narrativa
Collana: Romanzi
Pagine: 144
Prezzo: € 13.50
In libreria da 18 September 2014
Libro  disponibile

   
 
 IL LIBRO  
È il 14 agosto del 1943, Parigi è occupata e i rastrellamenti sconvolgono la città. Mentre il piccolo Marcel sta giocando al parco insieme alla governante Annette, la polizia fa irruzione nell'appartamento di famiglia. Al ritorno dal parco, la portinaia blocca i due, salvandoli: dal marciapiede di fronte, a cinque anni di età, l'autore di questo libro vede la madre, il padre, la sorellina neonata, i nonni paterni, due zii e una prozia salire su un camion, destinati ad Auschwitz: nessuno farà ritorno.
Per la prima volta dopo settant'anni, sulla base dei pochissimi ricordi -le sue scarse memorie personali, qualche foto, i rarissimi e miseri oggetti rimasti: un portauovo, un braccialetto, una cuffia, un pupazzo... -, Marcel Cohen tenta di ricostruire, quasi indiziariamente, le vite dei suoi cari annichilite dalla violenza nazista, rendendo a ciascuna un omaggio profondo e una forma di lacunosa ma folgorante sopravvivenza. Cohen, scrittore per nulla incline al sentimentalismo, è capace di ricavare miracolosamente da questo materiale un racconto di immensa capacità evocativa, che vale tanto per quello che dice quanto per i suoi inevitabili e dolorosi silenzi.
La virtù di questo libro, infatti, sta nel saper far parlare il silenzio, le scandalose falle della storia, le carenze della nostra memoria, senza mai ricorrere ai trucchi della finzione, dell'astrazione. Quello che non si sa rimane quello che non si sa, quello che non si saprà mai. Quel poco che si sa può bastare per costruire pagine di grande letteratura.
 
 
 I GIUDIZI  
"Un magistrale ritratto di famiglia... un quasi nulla strappato all'abisso di Auschwitz."
Le Monde
"Un libro di grande forza e di grande pudore, che consigliamo a tutti."
Lire
"C'è in queste pagine un amore immenso che si confronta con l'insensata brutalità di un particolare momento della storia, un amore affidato alla scena interiore di ognuno di noi."
Lettre de la Magdelaine
 
 
 UN BRANO  
"Le pagine di questo libro contengono tutto quello che mi ricordo, e anche tutto quello che ho potuto apprendere, su mio padre, su mia madre, su mia sorella, sui miei nonni paterni, su due zii e una prozia scomparsi ad Auschwitz nel 1943 e nel 1944."  
 
  L'AUTORE  
Marcel Cohen