Home Page
Casa editrice
Novità
Catalogo
Autori
Collane e Generi
Appuntamenti
Trailer
Foreign Rights
Contatti


newsletter

 



  Vai al sito www.illibraio.it   
  SOGNANDO PARITA'
Le pari opportunità: se non ora, quando?
Rossella Palomba
Saggistica
Collana: Inchieste
Pagine: 144
Prezzo: € 12.00
In libreria da 07 February 2013
Libro  disponibile

   
 
 IL LIBRO  
Nel Novecento ci sono state le grandi conquiste delle donne, quelle che le hanno liberate da ingiustizie basate sull’appartenenza di genere:
1950 Legge sul congedo di maternità.
1962 Abolizione del licenziamento per matrimonio.
1975 Nuovo diritto di famiglia, abolizione del capofamiglia e cancellazione dello Ius corrigendi ossia il diritto del marito di picchiare la moglie.
1981 Fine del delitto d’onore.
1996 Con la nuova legge sulla violenza sessuale lo stupro diventa un reato contro la persona e non più contro la morale.
E adesso? Le donne italiane sono in attesa di parità, di trovare spazi di occupazione, di crescita professionale,di avere potere e ruoli decisionali nelle imprese, in politica, nella scienza, di vedere riconosciuto nel mondo del lavoro il loro talento e gli investimenti fatti nell’istruzione. Una fotografia attuale di un paese sviluppato ed evoluto dal punto di vista delle leggi e del diritto, l’Italia, un paese in cui la parità sostanziale è un traguardo lontano almeno un paio di secoli.
 
 
 I GIUDIZI  
"Certi numeri raccontano le donne meglio di tante parole. Un libro fondamentale per capire perché la parità in Italia è ancora solo un sogno."
Nunzia Penelope
 
 
 UN BRANO  
"Perché un sogno diventi realtà, vi sono tante strade da poter seguire, tutte diverse ma tutte un po’ nebulose. Non sappiamo mai quando abbiamo imboccato quella giusta, poiché ogni sogno segue la sua strada per potersi realizzare. La mia generazione ha creduto che il sogno della parità fosse a portata di mano, che avessimo trovato la strada giusta e che il treno delle pari opportunità si sarebbe fermato alla stazione in cui lo stavamo aspettando. Abbiamo aspettato con fiducia e con speranza. Quel treno però non si è fermato, ha proseguito la sua corsa ed è passato tanto velocemente che nessuna di noi è riuscita a salirci sopra. Era il treno della parità, sì, ma quello della parità politically correct, quello delle pari opportunità nei discorsi di principio, quello delle parole senza effetti concreti e tangibili. Era un treno necessario per creare le condizioni sociali e culturali alla parità e alle pari opportunità, ma non sufficiente a garantirne l’effettiva realizzazione."  
 
  L'AUTORE  
Rossella Palomba