Home Page
Casa editrice
Novità
Catalogo
Autori
Collane e Generi
Appuntamenti
Trailer
Foreign Rights
Contatti


newsletter

 



  Vai al sito www.illibraio.it   
  ABBASSO I BULLI
Come guarire prepotenti e vittime
Ada Fonzi - Carlotta Fonzi
Collana: Saggi di terapia breve
Pagine: 144
Prezzo: € 14.00
In libreria da 30 August 2012
Libro  disponibile

   
 
 IL LIBRO  
Tutte le mattine la stessa storia. Michele non vuole andare a scuola. È sempre triste, agitato, solitario. I suoi genitori non sanno più che fare. Il padre, importante avvocato, è perfino irritato dalla ritrosia e dalla timidezza di quel ragazzino, così diverso da lui. Ma finalmente un giorno Michele riesce a sfogarsi, e la radice del problema viene alla luce. A scuola c’è un gruppetto di prepotenti che lo tormenta. Brutti scherzi, insulti, continue umiliazioni. Inizia così un percorso parallelo che coinvolge la piccola vittima e, inaspettatamente, suo padre verso la «guarigione» e la consapevolezza: quello sguardo lucido che l’io narrante conquista faticosamente dentro di sé nello sforzo di aiutare il figlio, lasciando affiorare i ricordi di quando proprio lui era il prepotente della scuola.
Ada e Carlotta Fonzi, madre e figlia, rispettivamente psicologa e esperta di cinema, hanno costruito una vera e propria parabola terapeutica: una storia drammatica e profondamente «autentica», più convincente ed efficace di un testo teorico perché condotta con la forza della narrazione in prima persona, privilegiando il «sentire» rispetto al «capire», lo sguardo sulla vita rispetto all’approccio disciplinare. La chiave per sconfiggere i prepotenti consiste nel disinnescare la rete di relazioni «malate» – compagni, insegnanti, famiglia – che si cristallizzano intorno alla vittima e al carnefice, due ruoli nient’affatto prestabiliti, ma spesso intercambiabili: anche il bullo nasconde un disagio profondo, che cerca di risolvere con la violenza gratuita e i soprusi che infligge agli altri. Il racconto non può che chiudersi con un finale aperto: perché se il problema è per sua natura più complesso di quanto sembri, anche la soluzione e il percorso per arrivarvi saranno altrettanto articolati e nient’affatto scontati.
 
 
 UN BRANO  
"Finalmente l’ha detto: «Non voglio più andare a scuola». L’ha urlato quasi, Michele, un giorno all’improvviso, dopo l’ennesima sceneggiata mattutina. Stavo bevendo il caffè e mi chiedevo se anche oggi avrei tardato al lavoro per le sue bizze. Non l’avevo mai visto così: il viso contratto, gli occhi asciutti ma disperati, la voce stridula. Dove era finito il bambino obbediente, quasi apatico, la cui unica resistenza consisteva nell’opporre una serie di disturbi che spaziavano dal mal di pancia al mal di testa, passando per il dolore alle orecchie e perfino alle gambe? Il Michele che mi stava davanti aveva finalmente rotto il muro del silenzio, e la sua protesta era un chiarissimo grido di aiuto."  
 
  GLI AUTORI  
Ada Fonzi
Carlotta Fonzi