Home Page
Casa editrice
Novità
Catalogo
Autori
Collane e Generi
Appuntamenti
Trailer
Foreign Rights
Contatti


newsletter

 



  Vai al sito www.illibraio.it   
  STORIA SEGRETA DEL COSTAGUANA
Juan Gabriel Vásquez
Traduzione di Bruno Arpaia
Narrativa
Collana: Romanzi
Pagine: 288
Prezzo: € 14.50
In libreria da 15 May 2008
Libro  disponibile

   
 
 IL LIBRO  
Nella Londra di inizio Novecento approda José Altamirano, in fuga dalla sua patria, una Colombia tragicamente segnata dagli eventi, e tormentato da un orribile segreto. Sebbene abbia già alle spalle una vita avventurosa e itinerante, il caso sembra avergli riservato un’altra grande sorpresa: l’incontro con il famoso romanziere Joseph Conrad. In vena di confidenze personali il primo, in cerca di idee per un nuovo romanzo l’altro, i due transfughi danno vita a un proficuo scambio che durerà il tempo di una notte ma che lascerà al protagonista la sensazione allucinante di aver perduto per sempre la propria vita.
In equilibrio tra storia e avventura, finzione e realtà, tragedia e farsa, crudeltà e tenerezza, Vásquez ci narra l’epopea di un paese e la rivoluzione che porta all’indipendenza Panama e il suo Canale. Un intreccio di storia del singolo individuo e di Grande Storia, quella che può rovesciare i destini di interi popoli e cambiare le coordinate di un continente e il cuore di un uomo.
 
 
 I GIUDIZI  
"Quarant'anni dopo Gabriel Garcìa Màrquez, è nata una nuova generazione di scrittori colombiani."
Andrea Montejo
"Una delle grandi rivelazioni degli ultimi anni."
La Vanguardia
"Un’odissea dell’infelicità, l’incontro di due viaggiatori molto speciali, un’affascinante riflessione sulla storia del dolore che non ha posto nella Storia."
Enrique Vila-Matas
 
 
 UN BRANO  
"«Sia fatto il Canale» disse Lesseps, e il Canale... iniziò a farsi. Ma questo non accadde sotto i suoi occhi-da-gatto-stanco: il Grand’Uomo tornò a Parigi... e dagli uffici di Rue Caumartin funse da Generale in Capo di un esercito di ingegneri comandato a distanza, un esercito spedito in quei tropici selvaggi per sconfiggere i guerriglieri del Clima, per sottomettere la traditrice Idrologia. E mio padre sarebbe stato il narratore di quello scontro, sissignori, il Tucidide di quella guerra...
Perché questo era il canale interoceanico: il campo di battaglia in cui la Natura, leggendaria nemica del Progresso, avrebbe finalmente firmato la resa incondizionata."
 
 
  L'AUTORE  
Juan Gabriel Vásquez